Laurea Online Giurisprudenza a ciclo unico

Titolo conseguito: laurea magistrale in Giurisprudenza, di secondo livello. Classe LMG/01.

Il corso, di durata quinquennale, è indirizzato alla formazione di esperti in giurisprudenza. Il percorso di studi intende preparare lo studente per comprendere e capire temi, nozioni e concetti giuridici fondamentali, a partire dall’analisi dei casi e delle diverse fonti a disposizione, ma anche per elaborare e sviluppare idee personali sulle discipline oggetto di studio. Le varie discipline toccate, permetteranno di applicare la conoscenza giuridica acquisita dallo studente al fine di affrontare in autonomia, con professionalità le questioni giuridiche sottoposte nel migliore dei modi. Il percorso di studi prevede che lo studente abbia anche capacità comunicative giuridiche anche in un’altra lingua della Comunità Europea, conscio del diritto non solo nazionale ma anche internazionale. Il corso di laurea è anche volto a far sviluppare la capacità di apprendimento e di elaborazione delle informazioni in ottica giuridica. I risultati sono verificati durante il percorso universitario con colloqui d’esame ed elaborati scritti.

A chi è indirizzato il corso di laurea

Il corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza è indirizzato a chi ha un diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo equipollente conseguito all’estero riconosciuto idoneo dalla normativa. In conformità con il Decreto 270/04, art.5, comma 7 si riconoscono come crediti formativi (CFU) le conoscenze e le abilità certificate regolarmente. Chi quindi ha alle spalle studi specifici, lavoro, esperienza e professionalità in ambito giuridico viene valorizzato e si riconoscono lui crediti utili poi per conseguire l’attestato di laurea. Se lo studente proviene da altri corsi di studio verrà valutato il riconoscimento dei crediti acquisiti in base alle corrispondenze stabilite dall’Ordinamento Didattico. Lo studente che intenda intraprendere questo corso di studi deve avere buona padronanza dell’italiano, conoscenze storiche e cultura generale per sviluppare al meglio il lessico e le competenze relative all’ambito giuridico.

Obiettivi formativi

Lo studente del corso di laurea magistrale in giurisprudenza dovrà

  • Acquisire conoscenza delle principali articolazioni dell’ordinamento, delle sue interrelazioni, degli strumenti tecnici e culturali che competono al giurista; degli aspetti legati agli ordinamenti giudiziari; della deontologia professionale; della logica giuridica e forense, della sociologia giuridica, dell’informatica giuridica.
  • Conoscere la cultura giuridica nazionale ed europea.
  • Avere conoscenze storiche tali per valutare gli istituti del diritto e la loro evoluzione.
  • acquisire competenze di analisi della giurisprudenza e la capacità di esporre, in maniera sia scritta che orale, i ragionamenti e le argomentazioni legate a questioni giuridiche generali o specifiche: quindi produrre testi giuridici normativi, negoziali, processuali, chiari, argomentati, efficaci.
  • Avere consapevolezza dei risvolti legali, culturali, pratici delle norme in base ai diversi casi.
  • Utilizzare fluentemente almeno una seconda lingua dell’Unione Europea, in forma scritta e orale, in riferimento anche ad un lessico disciplinare.

Sbocchi professionali

La laurea a ciclo unico in Giurisprudenza è indispensabile per accedere alle professioni forensi, come avvocato, notaio, magistrato. Essa fornisce anche la preparazione per una carriera come giurista d’impresa o dell’ente pubblico o per chi intenda accedere a concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni locali, nazionali, internazionali. Questo corso di laurea rappresenta titolo positivo anche per altri percorsi professionali: nel mondo del giornalismo, nel settore bancario, nell’ambito della tutela dell’ambiente e dei beni culturali, delle tecnologie informatiche applicate alla giurisprudenza, per lavorare in organismi istituzionali nazionali ed internazionali e molti altri ruoli di elevata responsabilità in diversi campi, dove siano importanti le competenze di giurista.

La laurea magistrale è titolo necessario per l’ammissione alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, per accedere successivamente all’Esame di Stato e alle tradizionali professioni forensi. Dopo la laurea è anche possibile accedere ad un Dottorato di ricerca nel medesimo settore o a Master specifici.

Grazie al nostro Centro Studi è possibile usufruire fino al 50% di sconto sulle tasse universitarie richieste dagli Atenei convenzionati. Chiamaci per un preventivo gratuito o invia una richiesta via mail a: info@scuolaonline.com