Come si calcola il voto finale dell’esame di Terza Media quest’anno

La primavera è alle porte e sono in tanti coloro che si preparano ad affrontare gli Esami di Terza Media il prossimo giugno, sia ragazzi che adulti che finalmente stanno per coronare un sogno ambito da molto tempo. Questo momento crea molta agitazione anche perché si tratta dopotutto del primo vero e proprio esame che bisogna affrontare. Anche se questo esame è tutt’altro che insuperabile è bene sapere come funziona e soprattutto come si calcola il voto finale.

Novità Esame di Terza Media 2019

Anche se nel 2018 sono state stabilite alcune modifiche che entrano in vigore proprio per l’esame di licenza media 2019, in realtà si tratta di poche cose che non sono nemmeno così determinanti (a differenza di quelle che hanno interessato l’Esame di Maturità 2019). La prima cosa è che il voto del test Invalsi non contribuisce più al voto finale, pur restando il suo svolgimento un criterio di ammissione.

La seconda è una revisione della prova di italiano, che comprende nuove tipologie di tracce. Un’altra novità è l’introduzione nei temi trattati in sede orale delle competenze relative all’educazione civica, con anche nuovi criteri di ammissione all’orale.

Il primo passo è quello di essere ammessi all’esame finale. Come si fa? Per essere ammessi è necessario essere stati presenti alle lezioni per almeno il 75% delle ore di lezione. Le assenze sopra ad un certo numero di ore di lezione vanno a pesare sul voto in condotta e possono rendere l’anno scolastico non valido. Indispensabili inoltre la partecipazione alle prove Invalsi e, possibilmente, la sufficienza (6/10) in tutte le materie.

Quest’ultimo requisito in realtà è piuttosto elastico: il voto di ammissione è infatti stabilito a discrezione del Consiglio di Classe (come dice il decreto attuativo della riforma della Buona Scuola) e difficilmente non si ammette uno studente all’esame per una insufficienza, salvo che non vi siano motivazioni adeguate.

Come si calcola il voto finale dell’esame di terza media?

A formare il voto finale dell’esame di terza media concorrono diversi elementi. In primis la media dei voti del terzo anno: questo elemento costituirà il voto base con cui ci si presenta all’esame (voto di ammissione) a cui andranno sommati i risultati delle singole prove d’esame. Dividendo per il numero dei dati sommati (che saranno 5 con una lingua o 6 con due lingue) si avrà il voto finale che verrà arrotondato per difetto.

Le prove dell’esame che lo studente dovrà sostenere e che incideranno sul suo voto di me sono: la prova di italiano, quella di matematica, quella di lingua straniera (o di più lingue in caso se ne studino diverse) scritte e l’esame orale con tema pluridisciplinare.

In questa prova in particolare bisognerà presentare una tesina multidisciplinare preparata nel periodo precedente relativa agli argomenti trattati durante il terzo anno e rispondere a domande fatte dai diversi insegnanti.

In alcuni casi, agli studenti particolarmente meritevoli, la Commissione d’Esame può decidere arbitrariamente e in modo insindacabile se attribuire la lode. Condizione indispensabile per la stessa, tuttavia, è l’aver ottenuto ovviamente il massimo dei voti.

P.IVA 08722491217