Fare il diploma in età adulta: serali o scuola on line?

Anche nel 2020 coloro che si ritrovano in età adulta con solo la licenza media sono ancora molti, specie nelle regioni del Sud. Qui infatti fino a qualche tempo fa la condizione economica a volte non consentiva di procedere con gli studi ma richiedeva l’ingresso immediato nel mondo del lavoro. Molte persone che hanno dovuto farlo però sono ancora oggi in attesa di una rivincita personale, quella di poter ottenere prima o poi il diploma.

Qualcuno nella speranza di cambiare la propria vita, di trovare un lavoro migliore, chi invece solo per dimostrare a se stesso di potercela fare. Tornare sui libri in età adulta non è facile, è vero, ma se si tratta di un desiderio sentito, lo si può davvero fare senza grandi difficoltà. Questo considerando anche che oggi le strade che si possono prendere sono diverse. La risposta a questa esigenza di formazione è duplice, ci sono cioè due alternative: o si fanno le scuole serali o ci si prepara ad una scuola on line.

Diploma alle scuole on line: privatisti a casa propria

Coloro che optano per la frequenza della scuola via web di solito lo fanno perché desiderano sì formarsi e prendere il diploma nell’indirizzo prescelto, ma non possono o non vogliono rinunciare agli impegni che hanno durante il giorno. C’è chi, infatti, deve lavorare o badare a un parente con difficoltà o ammalato o c’è anche chi molto semplicemente vuole ottimizzare i tempi e non sprecare energie non necessarie.

È bene comunque sapere nel caso della scuola on line che chi sceglie di prepararsi qui non esclude del tutto in modo totale la sua presenza nell’istituto fisico. La persona, infatti, si dovrà recare presso lo studio associato per sostenere gli esami ogni fine anno e poi chiaramente per il diploma. Questa parte di presenza diciamo non si può sostituire in alcun modo e non può essere fatta tramite internet.

In tutti i casi ciononostante l’impegno di una scuola online è sicuramente più leggero: non in termini di qualità della didattica, visto che i programmi sono i medesimi degli istituti fisici, ma proprio come fatica fisica e impegno di tempo. La questione è semplice: non si deve andare ogni giorno di scuola presso l’istituto, non bisogna muoversi, non c’è quella pausa che c’è di solito prima di ogni lezione. Questo fa risparmiare molto tempo e anche molta fatica.

Lo studente si prepara online, segue le lezioni dal computer, chiede informazioni e delucidazioni tramite chat o email direttamente ai docenti, studia quando vuole e per quanto tempo ritiene su ogni argomento. Non c’è orario, non ci sono specifiche restrizioni.

La scuola serale: una normale scuola

La scuola serale, se non per l’orario, è una normalissima scuola. C’è una classe di studenti, un insegnante per materia, un orario delle lezioni da seguire. Lo studente deve andare in aula qualche minuto prima dell’orario prestabilito, seguire la lezione prendendo appunti, comprare i libri di testo, seguire i tempi anche dei suoi compagni e le loro domande. Al suono della campanella, tutti a casa: si riprende l’auto o il mezzo pubblico che si è usato per andare a scuola e si rincasa. Può accadere che, come in una scuola normale, qualche insegnante sia assente. Ecco che allora ci sarà una supplenza (di solito se è improvvisata non segue il programma didattico, purtroppo) che per tanti è una perdita di tempo.

La didattica è prestabilita ma l’insegnante deve portare avanti gli studenti insieme in modo che siano tutti egualmente formati. Se qualche studente è un po’ più indietro il ritmo della formazione di tutta la classe rallenta, ovviamente. Al contrario se qualcuno è più avanti perché conosce magari già l’argomento, deve portare pazienza e aspettare un po’ i compagni. Il bello della classe fisica è interagire con altre persone che fanno lo stesso percorso, questo bisogna ammetterlo. È pur vero che oltre a questo i vantaggi rispetto ad una scuola online non sono poi molti.

P.IVA 08722491217