Scuola superiore: quali sono le tendenze per il 2021 / 2022

A dispetto del periodo un po’ complicato, gli studenti hanno dovuto fare la loro scelta e le scuole, con qualche difficoltà, sono iniziate. Vediamo quindi di capire quali sono le preferenze scolastiche dei giovani, e quali le scuole che offrono maggiori possibilità, sia di soddisfazione personale che di opportunità professionali.

 

Per quanto il sistema scolastico attuale includa molte proposte innovative, gran parte dei giovani preferisce ancora oggi il Liceo tradizionale, specialmente per quanto riguarda le materie scientifiche. Gli Istituti Tecnici restano comunque e sempre i più frequentati, mentre gli Istituti Professionali non hanno mai ottenuto il pieno successo.

 

La scuola superiore che gli studenti italiani prediligono

 

Come abbiamo detto, oltre la metà degli studenti italiani sceglie un percorso di studi superiori tradizionale, ovvero il Liceo, con una netta maggioranza verso l’indirizzo scientifico, e in particolare verso il Liceo Scientifico tradizionale. Anche se, in realtà, il recente Liceo delle Scienze Applicate sta ottenendo un successo sempre più ampio.

 

Per quanto in seconda posizione, la percentuale degli studenti che preferiscono il Liceo Classico resta invariata, mentre si incrementa il numero di iscritti al Liceo delle Scienze Umane. Inoltre, se il Liceo Artistico sta acquistando maggiore prestigio, non si può dire lo stesso del Liceo Linguistico, che dopo diversi anni di successo ha registrato un calo, sia pure contento.

 

Poco frequentati, ma sempre in percentuale stabile, sono i Licei più innovativi, tra cui i Licei Internazionale ed Europeo e i Licei Musicali.

 

Le caratteristiche dei Licei e degli Istituti tecnici e professionali

 

Come è noto, in genere sceglie il Liceo Classico chi è portato appunto pe le materie classiche, comprese le lingue antiche, mentre il Liceo Scientifico si addice meglio a chi apprezza la matematica e, in generale, le materie scientifiche. Il Liceo delle Scienze Applicata, di recente istituzione, prevede un maggiore uso dei sistemi di sperimentazione, escludendo invece il latino.

 

Il Liceo Artistico moderno offre una vasta gamma di percorsi di specializzazione, tra cui grafica, design e architettura, con un’attenzione particolare al contesto dei multimedia, offrendo grandi possibilità nel settore delle nuove professioni.

 

Affiancato al Liceo Classico è il Liceo delle Scienze Umane, che intende approfondire materie come la psicologia e l’antropologia, oltre ad offrire la possibilità di scegliere un percorso formativo ad indirizzo economico / sociale.

 

In genere i Licei prevedono comunque. Il proseguimento degli studi in un’università, a differenza degli Istituti Tecnici e Professionali, che indirizzano direttamente gli studenti verso il mondo del lavoro con due orientamenti principali: economico e tecnologico.

 

 

Gli Istituti Tecnici sono sempre i più apprezzati proprio perché consentono l’ingresso nel contesto professionale senza necessariamente affrontare un percorso di studi universitario, anche se ne rappresentano comunque una valida base. I percorsi di studio preferiti sono ad indirizzo economico / commerciale, elettrotecnico e informatico.

 

Gli istituti professionali sono invece strutturati per accompagnare gli studenti direttamente nel mondo del lavoro e non prevedono il passaggio all’università. In realtà non hanno mai ottenuto il successo ipotizzato, tuttavia negli ultimi anni, con l’ampliamento dell’offerta formativa, hanno attirato parecchi giovani. In particolare, un percorso di studi molto frequentato è l’Istituto Alberghiero, che permette di trasformare in lavoro la passione per la cucina.

 

 

P.IVA 08722491217